LABORATORIO GEOTECNICO
GEOTEST è autorizzata dall'anno 2004 dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti alla certificazione delle sperimentazioni geotecniche relative al Settore "A" (Laboratorio Terre).
Il Laboratorio garantisce condizioni operative in regime di qualità, affidabilità ed indipendenza, in armonia con gli orientamenti europei e secondo i disposti del DPR 380/2001. Pertanto, provvede periodicamente, con scansione quadrimestrale, alla taratura interna di tutte le strumentazioni e alla taratura esterna, presso laboratori universitari, degli strumenti per la misura dei carichi e delle pressioni.

Guarda il video sulla compressione delle terre


PROVE CICLICHE E DINAMICHE DI LABORATORIO
Con Decreto 0006078-17/07/2013, sempre in base ai disposti della Circolare 7618/STC/2010, la GEOTEST è stata autorizzata alla certificazione delle prove Cicliche e Dinamiche di laboratorio: Colonna Risonante - Taglio Torsionale Ciclico - Triassiale Ciclico.La Geotest si è dotata della strumentazione TSH-100 prodotta dalla GCTS di Phoenix – Arizona – U.S.A. Nel campo delle procedure di testing avanzato della dinamica dei terreni, le prove di laboratorio permettono la misurazione locale delle deformazioni e delle tensioni, nonché di imporre deformazioni e percorsi tensionali simili a quelli che si verificano in sito in caso di sisma. In relazione al livello deformativo investigato, le prove dinamiche e cicliche eseguibili dal nostro Laboratorio possono essere accorpate in due gruppi principali: prove a livelli deformativi bassi e medi, e prove a livelli deformativi elevati. Nel primo gruppo rientrano le prove di Colonna Risonante (RC) e le prove di Taglio Torsionale Ciclico (TTC). Il secondo gruppo è principalmente rappresentato dalle Prove Triassiali Cicliche (TXC).

LABORATORIO ROCCE E AGGREGATI
Con Decreto 006078-17/07/2013, la GEOTEST è stata autorizzata anche alla certificazione delle prove del Settore "B". Pertanto, eseguiamo tutte le prove di laboratorio sulle Rocce e gli Aggregati previste dalla Circolare 7618/STC/2010, dalla Marcatura CE e dai principali protocolli per la caratterizzazione dei materiali naturali ai fini del loro utilizzo. Eseguiamo indagini su ammassi rocciosi per la progettazione e la costruzione di grandi opere seguendo queste fasi:
- Descrizione dell'ammasso roccioso;
- Determinazioni delle caratteristiche fisico-meccaniche dell'ammasso roccioso;
- Verifica di stabilità di un ammasso roccioso;
- Controllo del comportamento dell'opera.

Guarda il video sulla compressione delle rocce

GEOFISICA
Nell'ambito della Geofisica eseguiamo
indagini sismiche di superficie (stendimenti sismici a rifrazione e a riflessione, Masw-Remi e HVSR) e
in foro (downhole),
indagini geoelettriche(Sondaggi Elettrici
Verticali, Tomografia Elettrica)


PROVE IN SITO
Eseguiamo Prove di carico su piastra, Densità in sito e CBR in sito certificate con autorizzazione del Ministero Infrastrutture e Trasporti.  Queste prove sono finalizzate al controllo dei terreni di sottofondo, dello strato di fondazione e dello strato di base dei rilevati.  Inoltre, eseguiamo Prove Penetrometriche dinamiche continue per indagare sulle caratteristiche del terreno e Misure inclinometriche per il controllo dei movimenti e delle deformazioni nei terreni e nelle strutture.

CONTROLLI NON DISTRUTTIVI SU STRUTTURE
Eseguiamo check up delle strutture in cemento armato e in muratura, utilizzando metodologie non distruttive.

GEOCHIMICA AMBIENTALE
Eseguiamo analisi geochimiche dei terreni per la caratterizzazione dei siti inquinati da destinare a bonifica ambientale - analisi geochimiche delle - analisi delle acque irrigue e potabili - analisi delle acque di scarico e industriali

MISURA DEL RADON
Eseguiamo misure della concentrazione del RADON con Rilevatore attivo costituito da dispositivo elettronico in grado di rilevare in continuo la presenza del gas in tutti gli ambienti.

   
Geotest s.a.s, presente dal 1991 nei settori della geotecnica, delle prove in sito, della geofisica, della diagnostica delle strutture e delle analisi ambientali, nasce dalla collaborazione dei geologi Raffaele Carbone e Clemente Marco Tucci.